Fattoria

Nell’anno 2014 la Fondazione Sant’Angelo di Loverciano decide di ristrutturare concretamente e riprendere l’attività della fattoria annessa alla proprietà.

Il motivo che spinge ad elaborare un progetto per riavviare l’azienda agricola è la possibilità che questa possa divenire un luogo dove accogliere quei giovani che durante o al termine degli studi hanno difficoltà ad affrontare nuove sfide nella vita.

Crediamo che poter proporre a questi giovani una visione positiva del lavoro non solo come dovere ma come necessità per l’uomo per crescere, accompagnandoli in un rapporto stretto ad affrontare i vari lavori che si potranno svolgere all’interno della fattoria, possa essere di stimolo per riprendere con maggiore entusiasmo il percorso formativo-professionale.

Siamo consapevoli che quello che saremo chiamati a fare non sarà solo un insegnamento tecnico delle varie mansioni ma sarà ben oltre. Il vero motivo sarà essere una compagnia, nella speranza che in loro cresca la curiosità di vedere e conoscere ciò che ha preso e cambiato la nostra vita, l’incontro con Cristo presente.

Questa è la motivazione per cui desideriamo affrontare questa grande sfida, rimanendo saldamenti attaccati a ciò che la realtà ci proporrà come strada, disposti a modificare i nostri progetti davanti ai segni che ci saranno dati. Per non sostituirci a Colui che ci segna la strada.

Perché il tutto possa avvenire sarà necessario creare un’azienda in grado di affrontare le sfide del mercato. Sulla base di questa premessa, è stato riconosciuto un responsabile nella figura di Gianluca Ghirotti ed è stato necessario avere delle idee per risistemare e rivalutare l’azienda e produrre dei prodotti che le permettessero di essere economicamente indipendente producendo un reddito adeguato alla sua famiglia.

Assieme alla stalla, alla vigna, all’orto, al pollaio, è nata l’idea di piantare una piccola superficie per produrre una pregiata spezia di grande valore come lo zafferano. Oltre allo scopo evidentemente chiaro di produrre in loco un prodotto di grande valore, l’obiettivo era anche quello di promuovere un prodotto che potesse coinvolgere in momenti diversi le numerose famiglie, gli ospiti dell’Istituto Sant’Angelo e i numerosi amici che ci stanno accompagnando. La conferma di quanto immaginato ci è stata data al momento della piantagione quando, non senza difficoltà, abbiamo coinvolto tutti i nostri figli. Tutti hanno potuto contribuire (a modo loro) nel posare i piccoli bulbi con i quali abbiamo iniziato la nostra coltura.

E’ possibile visitare il sito web della Fattoria all’indirizzo web lororossodiloverciano.wordpress.com